Get Adobe Flash player

Liceo Capece


Fondato nel 1843 su iniziativa della duchessa Francesca Capece, l’omonimo Liceo, situato nel cuore del comune di Maglie, in provincia di Lecce, ha da sempre goduto di ottime considerazioni a livello nazionale operando a pieno titolo come Liceo Classico, avendo ottenuto il 10 gennaio 1877 il pareggiamento del Ginnasio e nel 1888 quello del Liceo.

Oggi l’Istituto offre quattro indirizzi di studio suddivisi in un’area classico-umanistica e in una scientifica.

La prima comprende il Liceo classico, il Liceo Linguistico EsaBac che prevede il conseguimento di un diploma bivalente in Italia, in Francia e in tutti gli stati francofoni, e il Liceo Linguistico internazione ad opzione spagnola che lascia un titolo di studio valido anche in Spagna per l’accesso agli studi superiori.

Per la seconda area è attivo il Liceo Scientifico.

L’Istituto dispone di tre laboratori di informatica, un’aula multimediale con un totale di 100 postazioni lavoro; due laboratori linguistici; tre laboratori di fisica, chimica e biologia; una biblioteca con oltre 12.000 volumi, tavoli interattivi ed un’emeroteca.

Il Liceo Capece è dislocato in più sedi: la sede principale, ospitata all’interno di un ambiente suggestivo, l’antico Palazzo Baronale Capece, dispone di due palestre all’avanguardia, una coperta e l’altra all’aperto con campo di basket e pallavolo, con attrezzature innovative e funzionali.

La politica per la qualità del Liceo Capece mira a garantire una preparazione scolastica tale da consentire l’accesso a tutti i percorsi universitari nelle diverse facoltà e nelle accademie militari.

Uno spazio sempre più rilevante nell’azione formativa del Liceo Capece è assegnato all’attività di orientamento, sia in fase d’entrata che in uscita dalla scuola, mediante progetti che accompagnino gli studenti verso una scelta matura rispetto ai futuri studi universitari, o all’individuazione di possibili settori di lavoro.

Tra questi, il progetto di alternanza scuola-lavoro, finanziato dall’Ufficio Scolastico Regionale, il cui fine è sviluppare nuove modalità alternative di apprendimento attraverso il collegamento di due mondi formativi diversi, quello scolastico e quello aziendale, con periodi di stage e di formazione mirata.

Inoltre, la scuola è molto attiva sul fronte della promozione culturale come dimostra la fitta schiera di pubblicazioni, tra Quaderni e Annuari a cura del Liceo, vere e proprie tradizioni, la prima cominciata nel 1960, la seconda nel 1990. Un fronte, quello culturale su cui il Liceo opera in stretta sintonia con la Fondazione “Francesca Capece”.

A dimostrazione di questa sinergia che prosegue da tempo, si sottolinea l’annuale pubblicazione della rivista Scholé (σχολή), partita nel 1991, che racchiude versi e riflessioni libere degli studenti del Liceo. Inoltre, dal 2000 la Fondazione bandisce ogni anno dal 2000 una borsa di studio per allievi meritevoli assegnando un premio in denaro, senza contare le numerose proposte di progetti formativi promosse di anno in anno, come ad esempio i progetti dedicati al giornalismo. Per rimanere in tema, si ricorda l’erogazione della borsa di studio, sostenuta dalla Fondazione, nell’ambito del Concorso “Lo scrivo io", promosso dalla Gazzetta del Mezzogiorno.